martedì 30 dicembre 2014

Lascia che ti racconti una storia...

Lascia che ti racconti una storia. Una di quelle che solo io ti so raccontare, non per argomento, ma per modo, perché a te saprei raccontare qualsiasi cosa e trascorrerei le ore, perdendomi attraverso la tua presenza. Lo so che la conosci, perché è una storia che ti ho già raccontato un po' di tempo fa, ma, ti prego, leggila ancora una volta...

"La vita sarebbe stata perfetta, la soddisfazione e il senso di benessere completi, tranne che per una cosa: Edith.

[...] La notte prima del suo compleanno, 2 gennaio 1913, Tolkien scrisse la lettera che per tanto tempo aveva sognato di scrivere. Ribadiva i suoi sentimenti ed esprimeva il desiderio che si potessero ricongiungere dopo tanto tempo di separazione. La mattina seguente, quella del suo compleanno, spedì la lettera e aspettò pazientemente la risposta di lei. 
Ma quando arrivò, qualche giorno dopo, le sue speranze e i suoi sogni furono temporaneamente infranti, perché conteneva la peggiore delle notizie: Edith si era appena fidanzata. Il suo fidanzato era un giovane che si chiamava George Field. La notizia avrebbe potuto porre fine alla loro storia. [...] 

Ma Tolkien non aveva mai smesso di pensare a lei e non aveva intenzione di lasciarsela scappare proprio adesso, dopo aver aspettato così a lungo. L'8 Gennaio era sul treno per Cheltenham per risolvere la questione. Edith era al binario ad aspettarlo. Andarono avanti a parlare fino a sera, e quando Edith si convinse che Tolkien l'amava ancora, promise di rompere il fidanzamento e di accettare lui. Fu così che i due si incontrarono sotto un viadotto ferroviario. Al riparo dalla pioggia. Sotto il diluvio. Per rinnovare il loro amore." 

[...]
Tolkien decise di fare scolpire sulla lapide della moglie il nome di Lùthien e sulla sua il nome di Beren, protagonisti della romantica storia del Silmarillon.

da La vita di J.R.R. Tolkien di Michael White


Lascia perdere George Field 
e tutti gli inutili e già conosciuti George Field che verranno... 

Come Beren e Lùthien

Tutti i disegni, le immagini e gli scritti (eccetto alcuni indicati nelle tag) su questo blog sono di proprietà di Gianmarco De Chiara (2008-2015)