martedì 25 novembre 2014

Relazioni internazionali.

Non me ne frega che non si capisce niente di tutto questo. Ci sono cose che io non posso dire con queste stupide ginocchia e mani allacciate, l'una all'altra, come morbidi cretini, sfuggendo ai campanili tra gli abusivismi. Senza motivo. Io. Ci sono cose che non possono arrivare e allora le disperdo. Le metto qui o lì e impasto. Io. Che per un motivo "ideale" segno un confine che è un abisso adesso e lo mantengo col dito teso, magro e invincibile, di ossa crepate a colpi di fulmini, a fatica, per te...che sei un telefono occupato...

Tutti i disegni, le immagini e gli scritti (eccetto alcuni indicati nelle tag) su questo blog sono di proprietà di Gianmarco De Chiara (2008-2015)