giovedì 16 gennaio 2014

Mentre ti sfioro le dita...


Non so cosa ha fatto più male. Sento l'odore delle tue rose. Il rumore delle tue vecchie forbici. Sento l'odore delle more e della terra umida. Ho fatto in tempo a vederti sorridere, un'ultima volta poco prima del tuo ultimo viaggio. "Ho sonno." - hai detto.
Ti penso in questo modo e continuerò a ricordarti così...mentre sorridevi. Tempo fa ti dissi che da grande avrei fatto il pompiere, poi che avrei fatto il prete. Ci tenevamo compagnia mentre cucivi nella tua fabbrica di aghi e tessuti e io, minuscolo scricciolo, disegnavo e disegnavo. Sei stata come una mamma e la Nonna migliore per me, l'unica.





Nessun commento:

Tutti i disegni, le immagini e gli scritti (eccetto alcuni indicati nelle tag) su questo blog sono di proprietà di Gianmarco De Chiara (2008-2015)