domenica 5 maggio 2013

Polipolipolipo.

Non resta che un fiiiiiiiiiiiiiiiilo.

Nessuno sta più a guardare, se non per parlare, restando dietro ai muri. E io su pareti colossali di cose da fare, cose da distruggere, mi ritrovo senza amaca. Non ho un posto dove dormire e non è solo colpa mia. Ho tanti treni impazziti che sfrecciano, ma non per me, solo ritorno, ma non per me. Ho amici turisti e specialisti di dolore, consigli sulla pelle animale e tante radio in scatola.


Che proprio vorrei camminare, senza fermarmi.

                                                                      O vorrei scavare...

                                                                                               ancora....


 
Tutti i disegni, le immagini e gli scritti (eccetto alcuni indicati nelle tag) su questo blog sono di proprietà di Gianmarco De Chiara (2008-2015)