lunedì 9 aprile 2012

Auguri! 10 anni di Creex!

Quando ero un ragazzino disegnai il mio criceto: un pò grassottello, tre peletti sulla testa e altri sotto il collo. Creex (almeno la sua versione a fumetti) vide la luce l'8 Aprile del 2002 e dà allora, dopo varie trasformazioni, modifiche, assenze e presenze, mi ha sempre tenuto compagnia e lo ritengo il primo personaggio che ho inventato e che ho fatto sopravvivere al tempo. Inizialmente era soltanto un animale che viveva le sue avventure all'interno della gabbietta, trasformandosi poi, nel 2005, in un animale dotato di braccia, mani e piedi più adatti e resistenti alla camminata, alla corsa e al salto (e di tutte le azioni quotidiane).
Nel 2009 trovò la sua collocazione (che è ancora quella attuale) di studente universitario in condizioni di disagio sociale e individuale, rappresentato per come vive e affronta la vita: come un criceto in gabbia.

Creex non segue il processo del Topo americano umanizzato, bensì quello inverso a rappresentazione e manifestazione, quasi magica, delle nostre colpe più profonde e dei nostri lati tristi e macabri più celati. E' un prigioniero del suo tempo, un picaro senza epoca che vaga mantenendo sempre un sorriso...

Auguri Creex!


2 commenti:

Anonimo ha detto...

ebbravo Crìcs! pure bello :D

Gianmarco De Chiara ha detto...

Chi scrive? Così ringrazio.. :)

Tutti i disegni, le immagini e gli scritti (eccetto alcuni indicati nelle tag) su questo blog sono di proprietà di Gianmarco De Chiara (2008-2015)