giovedì 30 dicembre 2010

Vede la luce la rivista Fumè.

E' disponibile il primo numero della neonata rivista "Fumè", gennaio 2011.
Per contenuti, info e altro cliccate qui sotto:
BLOG, http://www.fumefactory.blogspot.com/


martedì 21 dicembre 2010

100 post su questo blog.

Per festeggiare i 100 post di questo blog, ecco una foto che dimostra la presenza di Creex alla manifestazione del 14 Dicembre 2010 a Roma.
Tanti auguri a tutti...eannateveneammorìammazzàti!

venerdì 17 dicembre 2010

1.03 del 17 Dicembre 2010

Il letto sfatto. Il gatto sul letto sfatto. Quel caffè che non è mai pronto e l'aria stanca di chi sta per risalire. I fornelli accesi, gli insulti all'insalata, le colonne barocche, i falsi poeti, i frantoi e le nostre idee. Formalismo, qualunquismo, regionalismo e felpe fucsia. Alle mie prossime dieci estati da malato terminale e alle mie prime cento ore di volo, come un bambino, che so essere, scemo, creativo, etc. (un cretino).
Un mio amico ha male alle ali. Quanto scrivi, quanto parli. Quanto parli, quanto scrivi. Scrivi. Parli. Ecco questo è uno di quei momenti in cui ti rendi conto solo dopo che qualcosa ti ha colpito, non sai cosa di preciso di quello che hai letto, ma qualcosa ti ha colpito. A me poi non piace fare i soliti discorsi così, bli e bla per animare populismi. Mi piace far fluire le cazzate della testa, serie, divertenti, volgari, scrivi. Ho imparato da un abruzzese a sputare gli occhi sulle mani e le parole negli occhi che cadranno nelle mani. Trasmissioni di poco conto, gelati fino alla noia, stufe accese, mal di testa, uscita sotto zero, capelli che non si stanno in riga, peggio di me, gli stivali decorati e la voglia di raccontare qualcosa.

La notte è lunga...mi sa che vado a cominciare la settima puntata di Orfeo.

venerdì 3 dicembre 2010

Rome 2010.

Circolano voci riguardo le abitudini di un poliziotto presente alla manifestazione a Roma.



martedì 23 novembre 2010

Monologo della spesa.

Oggi al taglio dei capelli si accompagna il taglio delle cose brutte e il taglio dell'orecchio destro. Come cantava quella canzone "Colpisci il passato al cuore, le illusioni di sempre." La radio in disuso, il materasso sul pavimento gelido, qualche tavola qui e là, una chitarra nell'angolo e una coperta che non arriva a coprire le dita dei piedi. Progetti nell'armadio, qualche caffè sparso ai tavoli della metropoli (metropoli poi), due o tre colpi di tosse passeggiando per il centro, qualche ricordo lampante, un appuntamento improvviso, una cravattina che non si sta dritta, il camminare dinoccolato, lo sguardo da stronzo, gli occhiali per nascondere lo sguardo da stronzo, bronchite senza freno, carenza di filtri, eccessiva produzione di tavole di Orfeo (ora STOP), prossime pubblicazioni, nuove amicizie, due cazzate su stò blog che siamo quasi a 100, gli stivali che fischiano sull'asfalto, l'orecchio destro sfilzato (ripeto), una scrivania riordinata, una busta di latte, il mio gatto che dorme sul mio letto, io che dormo dove dovrebbe dormire il mio gatto, la rivoluzione in me, il sonno sulla mia testa pesante di idee che scoppiettano come i corn pop.

Questo monologo mi sa che finisce in qualche puntata di Orfeo, se mi dite che è valido.

sabato 9 ottobre 2010

mercoledì 29 settembre 2010

Grazie.

Io amo lei, non la realtà che le sta intorno. Io, iO, IO amo lei, non gli altri uomini che ha avuto, per dare un senso al suo passato. Perchè d0vrei, se amo lei? E non mi importa più del resto...

giovedì 23 settembre 2010

Mangio la cenere a Settembre.









"Certo per l'arancia è un trattamento del cazzo. Fanno parte della cineteca, pure stè foto. A
Settembre si mangia sempre cenere. Non ho visto granchi."


.
(punto)
Non temere me ne andrò lontano come un'eco. (F.G. Lorca)

mercoledì 15 settembre 2010

domenica 6 giugno 2010

Jamarco disegnino.

Ci sono le belle e le cattive persone, ma non le brutte. Attorno lampi di strani ceffi mi infastidiscono, come il pepe nel naso. Una nuova amicizia colora di giallo il cielo che vedo tutti i giorni e la puzza di piscio per le strade è sempre la stessa. Poi ci sono quelli che mi imitano...e non si limitano agli amici, purtroppo. Anche quelli più su nella piramide mi imitano.
Che altro... AH! ... lavoro al volume di Creex per Novembre e ho cominciato la quarta puntata di Orfeo. In altri tempi questa l'avrei chiamata "Lettera al silenzio", ma ora è tutto meno amaro e mi può fare solo piacere.

martedì 4 maggio 2010

Intervista di "Fumetto D'autore" a Malefico Fumetti

Editori: un giro ne La Stanza con Malefico, Oxiana Edizioni, Zart, Magnefut

Malefico

La rivista bimestrale del fumetto e dell’arte libera “Malefico” si presenta in fiera con il numero 5 e con due copertine diverse: una provocazione per tutti i collezionisti alla ricerca di edizioni rare. La rivista si allaccia ai numeri precedenti tramite tre storie seriali che ricordiamo: Zaira (Sceneggiatura di G. De Chiara e D. Sannino; disegni di M. Cacciatore), Johnny la Mente (soggetto e sceneggiatura di G. Di Meglio, disegni di L. Sabia) e Creex (di G. De Chiara). Accanto alle consuete rubriche dedicate ad interviste agli autori (in questo numero a Lucio Villani e Ernani Vigneti), alla poesia e e al cinema, questo numero si avvale anche della collaborazione di Andrea Rossi, dell’Ex Collettivo dei Cani.

Il progetto conferma la sua linea editoriale sperimentale, sia nei contenuti sia nello stile e prevede, per Lucca 2010, la conclusione del primo seriale e la sua pubblicazione in un unico volume. (Creex).

Gli autori della rivista non si dicono soddisfatti dell’organizzazione della fiera che quest’anno ha visto la divisione degli ambiti in due punti troppo distanti della città: “Probabilmente dipende dalla natura del nostro prodotto - spiega uno dei produttori della rivista - che è underground e rivolto ad un pubblico di massa e non trova quindi un riscontro molto positivo in un’utenza più specializzata."

Gianmarco e il gabbiano domestico.

Alla fine ho anche un gabbiano domestico. Eppure continua a mancarmi qualcosa, sempre...


lunedì 8 marzo 2010

Matite Orfeo terza puntata.

Una vignetta a matita della terza puntata di Orfeo.
La prima puntata si può leggere su Malefico numero 4...

venerdì 26 febbraio 2010

Io divento mille Jamarco e vi accoppo tutti.

Jamarco di Corinna Scalet

Fascino attraente d’evanescenza

il tuo svanire per i viottoli affollati

carico di suoni familiari e festanti

cammini saltellando tra i passanti

e ti fermi a guardare il bambino

seduto a giocare con un cavallo nei rami.

La vita è così semplice per te

che dici di dover morire

e parli con noi

di strane spavalderie

e di amori passati

che non dimentichi

e forse sveli passioni nuove

che scopriremo tra poco

e non conosci scandali

né lettere puritane.

Sei così steso mentre parliamo

un po di zucchero tra i lisci capelli neri

il solito sorriso allegro e incomprensibile

che scatena allegria a tutti

ma credo non a te

e gli occhi che fissano

ma non si legge dentro il verde

se cè qualcosa da dire

o hai detto tutto già,

per la troppa smania di vivere.

E pensi alla sincerità di gente falsa

e pensavo ledessi la tua sfuggevolezza

che è il tuo tutto e il nostro niente.

Forse viverti vuol dire guardarti scomparire veloce

dietro una nuvola

rosa come le parole che scrivi cantando.



sabato 23 gennaio 2010

domenica 17 gennaio 2010

68 post su questo blogspot.

Foto n°16

Alla mia dolce strada silenziosa concedo
un riposo di attenzioni
ora che mi calca sugli occhi
pesanti, dubbiosi di un certo
vagare claudicante.

Alla mia cara mamma cedo
un trenino per giocare al posto mio
mentre fuori il mondo impazza
stralunato affollato disperato.

Al mio fratello felino dico
che son troppe le cose della vita
augurandogli un silenzio sicuro
senza universi da inseguire.

A me
concendo
una riflessione che va da
piazza dei Martiri al Gesù
cedo
un nido sotto i lampioni
di un monte ormai amaro
dico
che ho poco tempo per
vivermi.

Solo non vorrei...

...esaurirmi nella mia risata.

Tutti i disegni, le immagini e gli scritti (eccetto alcuni indicati nelle tag) su questo blog sono di proprietà di Gianmarco De Chiara (2008-2015)